fbpx

Connessione Impianti

Fondo nazionale di reddito energetico come funziona ?

I nuclei familiari che hanno un reddito ISEE inferiore ai 15Mila Euro, nel caso ci siano 4 figlia carico il reddito potrà essere fino a 30 Mila euro, possono fare richiesta di accesso all’agevolazione per l’installazione di un impianto fotovoltaico in atoconsumo.

Ma come funziona nella pratica il fondo?

Il GSE (Gestore dei Servizi Elettrici) darà i parametri per la formazione di un apposti elenco di impiantisti abilitati, anche secondo quanto stabilito all’art. 1, comma 2, lettera a) , del decreto del Ministro dello sviluppo economico di concerto con il Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, 22 gennaio 2008, n. 37.

Pertanto gli interventi di installazione potranno essere portati a termine esclusivamente da soggetti abilitati e certificati.

Il fondo ha natura rotativa ed una durata di 20 anni. GSE ritira l’energia elettrica non autoconsumata dal soggetto beneficiario alimentando così il fondo stesso. Pertanto il soggetto beneficiario dell’intervento potrò utilizzare l’energia prodotta dal proprio impinto direttamente in un’ottica di autoconsumo.

Ai soggetti cui è stipulato un contratto di reddito energetico è concesso un contributo in conto capitale pari alle spese sostenute per la realizzazione della fornitura dei servizi, il contributo è direttamente riconosciuto al soggetto realizzatore entro i limiti della seguente tabella.

Potenza nominale elettrica – Pn (kWe)

Quota fissa (€)

Quota variabile (€/kWe)

2 ≤Pn ≤6

2.000

1.500

 

Non rientrano tra i costi ammissibili i costi di esercizio connessi al servizio di misura dell’energia prodotta svolto dal gestore di rete competente, gli oneri e gli obblighi risarcitori correlati ai casi di decadenza dal beneficio, nonché la disinstallazione di tutti i componenti di impianto e le attività propedeutiche all’avvio allo smaltimento degli stessi, fermo restando quanto previsto dall’art. 24 – bis del decreto legislativo 14 marzo 2014, n. 49, in materia di finanziamento della gestione dei RAEE derivanti da apparecchiature elettriche ed elettroniche da fotovoltaico in capo ai produttori.

 Le agevolazioni non sono cumulabili con altri incentivi pubblici.

Come presentare la domanda?

L’istanza di accesso alle agevolazioni va trasmessa sulla piattaforma del GSE da parte del soggetto beneficiario, eventualmente con il supporto del soggetto realizzatore. L’esame da parte del GSE delle istanze di accesso alle agevolazioni avverrà in ordine cronologico, secondo il meccanismo della procedura a sportello.

 

Condividi questo articolo